Variante 16, la galleria "Le Piane" riapre venerdì 24. Finito l’incubo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2100

   Variante 16, la galleria "Le Piane" riapre venerdì 24. Finito l’incubo
FRANCAVILLA. Si era parlato inizialmente di un mese di chiusura fino al primo luglio, poi l’intervento del neosindaco Luciani e adesso arriva la conferma che la galleria riapre venerdì 24 giugno.

Lo comunica l’Anas che conferma le date circolate già alcuni giorni fa che anticipano di fatto la fine dei lavori urgenti e annunciati da molti mesi.

Di fatto nei venti giorni di chiusura la città è stata letteralmente soffocata dal traffico e dallo smog con punte di invivibilità sulla statale 16 dallo stadio verso sud fino al Foro. Nelle ore di punta colonne lunghe diverse centinaia di metri e traffico lumaca. Nel fine settimana balneare la situazione è stata più che critica.

L’Anas sarebbe dunque riuscita a far accelerare i lavori alla ditta appaltatrice «proprio per limitare al massimo i disagi arrecati alla circolazione».

I lavori che si stanno eseguendo riguardano, come già dettto altre volte, la realizzazione di due canalette, ubicate ai lati della carreggiata, realizzate con lo scopo di intercettare ed allontanare le acque dal piano viabile. Fin dalla sua inaugurazione, infatti, la galleria è stata invasa prima dalla umidità sui muri, poi da pozzanghere ai lati della carreggiata poi da veri e propri allagamenti della carreggiata accompagnati da detriti che rendevano pericoloso e viscido l’asfalto.

«La galleria Le Piane», fa sapere l’Anas, «è dotata, come previsto in progetto, di un sistema di drenaggio che scarica le acque intercettate in un collettore interrato, posto in asse alla carreggiata, che sebbene abbia un diametro adeguato pari a 50 cm, a causa del deposito di materiale fino trasportato dalle acque di drenaggio, si occlude, compromettendo l'efficace smaltimento dell'acqua presente in galleria».

In questi giorni di lavori si è proceduto all'installazione di nuove canalette «per aumentare gli standard di sicurezza della circolazione stradale» poiché la galleria è stata aperta al traffico quattro anni fa, dopo l'ultimazione dei lavori relativi agli impianti tecnologici, ma la realizzazione dei drenaggi e dell'impermeabilizzazione si è conclusa nel 2001.

Per queste ragioni la società che gestisce il tratto stradale giudica assolutamente imprevedibili i lavori escludendo qualunque responsabilità legata sia a difetti di progettazione che a difformità legati alla realizzazione.

Con l’intervento attuale viene garantita la perfetta funzionalità e la risoluzione del problema: dunque gli allagamenti sarano un lontano ricordo.

L'importo dei lavori di realizzazione ammonta a circa 350 mila euro.

21/06/2011 20.54