Truffa e peculato, arrestati due medici del Sert di Lanciano

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3633

LANCIANO.  Su ordine di custodia cautelare emessa dal Gip Francesca del Villano Aceto, la Polizia di Stato ha arrestato due medici del Sert di Lanciano.

I due sono  Clara Levante, 57 anni, e il fratello Vittorio, 56, rispettivamente responsabile e vice responsabile del Sert.

Le accuse nei loro confronti formulate dal Pm Rosaria Vecchi sono truffa aggravata ai danni dello Stato, peculato, concussione e per la dottoressa Levante anche falso in atto pubblico. L'inchiesta, partita l'estate scorsa, a seguito di varie segnalazioni, ha fatto luce su un sistema di raggiri sulla presenza sul posto di lavoro con assenze prolungate per attività non legate all'ufficio, ma personale.

Inoltre la dottoressa Levante avrebbe indotto dei tossicodipendenti in cura a firmare attestazioni di stima da utilizzare in un provvedimento disciplinare fornendo prestazioni che in realtà erano atti dovuti.

Inoltre è stato dimostrato che gli arrestati hanno effettuato dall'ufficio centinaia di telefonate su rete fissa e mobile non attinenti al servizio. Sempre la direttrice Levante avrebbe inoltre falsamente utilizzato la propria posizione per effettuare prestazioni sanitarie ai propri familiari facendoli passare come soggetti in cura al Sert.

Inoltre la dottoressa durante delle malattie retribuite prestava attività libero professionale retribuite presso altre strutture. Questa mattina nel corso della notifica dell'arresto sono stati sequestrati nelle loro abitazioni decine di farmaci con la dicitura uso ospedaliero.

31/05/2011 12.39