Circo Bellucci, martedì il rientro in Italia dopo 4 mesi di incubo in Siria

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1281

 LANCIANO. Stanno rientrando in Italia, e saranno a Brindisi nella giornata di domani,  per poi trasferirsi a Bari,  gli 80 componenti del  Circo “Embell Riva” di Rocca San Giovanni.

 LANCIANO. Stanno rientrando in Italia, e saranno a Brindisi nella giornata di domani,  per poi trasferirsi a Bari,  gli 80 componenti del  Circo “Embell Riva” di Rocca San Giovanni.

Nel capoluogo pugliese gli animali verranno sottoposti a visita nell'area Fiera del Levante e l'Asl li terrà sotto osservazione per qualche giorno. Da quattro mesi il circo è bloccato in Siria dove si trovavano per un tour di spettacoli su invito del ministro del Turismo.

Da qualche ora si sono concluse anche le operazioni di imbarco e il viaggio di ritorno è già cominciato.

Una svolta positiva, attesa da molti, e sollecitata più volte dagli 11 componenti della famiglia Bellucci che più volte hanno sollecitato l'intervento della Farnesina.

«Ho seguito con attenzione la vicenda e poco più di un mese fa  ho scritto al Ministro degli Affari Esteri, Franco Frattini, chiedendogli di intervenire per sbloccare una situazione che stava diventando di giorno in giorno sempre più difficile per i nostri concittadini», ha commentato il presidente della Provincia Enrico Di Giuseppantonio.

Dal Ministro Frattini, che qualche giorno fa ha risposto all'appello mandando al presidente una lettera,  Di Giuseppantonio ha ricevuto ampia disponibilità a seguire il caso «con ogni attenzione e oggi, grazie anche ai contatti diretti che ho avuto con i responsabili del Circo, posso dire  che il Circo sta per approdare in Italia e presto sarà di nuovo nel nostro territorio. Sono felice di aver contribuito insieme ad altri, seppur in parte rispetto a fatti che si sono verificati a migliaia di chilometri di distanza, allo sbocco positivo di una vicenda che per interminabili settimane ha tenuto in ansia tanti nostri concittadini, in Siria e a Rocca S. Giovanni. Ringrazio il Ministro Frattini il cui intervento in questa, come in altre situazioni, è stato determinante».

23/05/2011 17.11