Assessore di Cupello condannato per aggressione. Sindaco: «stima immutata»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1408

CUPELLO. L'assessore Silvestri condannato per aggressione. Il sindaco: «piena fiducia».

L'assessore al Comune di Cupello (deleghe alle Politiche di salvaguardia del patrimonio Comunale nel Centro Urbano; Personale; Protezione Civile) è stato condannato a due mesi e 10 giorni di reclusione (pena sospesa) per una aggressione ai danni di un artigiano. Il fatto risale al 2008 e ieri c'è stata la sentenza di primo grado che ha visto soccombere l'esponente della giunta comunale.

Secondo quanto ricostruito in sede dibattimentale Silvestri aggredì la vittima causandogli danni alla vista e al setto nasale.

Fiducioso che il tutto verrà ribaltato in secondo grado è il sindaco di Cupello, Angelo Pollutri, che dopo aver appreso la notizia ha ribadito la propria stima nei confronti dell' assessore «nella convinzione che i fatti e gli eventi» che hanno coinvolto il suo collaboratore «assumeranno contorni diversi nel successivo grado di giudizio, con conseguente ribaltamento della decisione del giudice di primo grado».

Il primo cittadino si dice anche «fiducioso nell’efficienza e nella capacità della magistratura di fare giustizia».

Su di lui molte certezze non scalfite dalla sentenza di primo grado: «è un uomo ed un amministratore dalla grande generosità e disponibilità, al quale va la mia piena ed immutata fiducia sul suo operato. Attendo con serenità la conclusione di una bruttissima pagina della vita politica dell’amico Carlo Silvestri».

 28/04/2011 15.44