La GdF a caccia di documenti sui contatti Università d’Annunzio, Cineca e Civr

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

3777

La GdF a caccia di documenti sui contatti Università d’Annunzio, Cineca e Civr
CHIETI. Il rettore Franco Cuccurullo fa il tifo per il consorzio Cineca, che fornisce tutti i servizi informatici all’Università d’Annunzio al costo di due milioni di euro l’anno?

Oppure è il Consorzio Cineca che è diventato sponsor del rettore e lo segue nei suoi incarichi nazionali? E’ nella risposta a questa domanda la chiave dell’inchiesta che la Guardia di Finanza di Chieti ha attivato, acquisendo nei giorni scorsi molti documenti negli uffici del rettorato.

Se si scoprirà che la simpatia per il Cineca è motivata per l’eccellenza dei servizi informatici prestati (tra l’altro questo consorzio assiste 50 università italiane, l’ultima ad entrare è stata l’Università dell’Aquila), l’inchiesta sarà uno dei tanti allarmi, poi rientrati, per inchieste che promettevano sfracelli e che sono finite in uno dei cassetti della Procura di Chieti.

Le ipotesi di reato formulate, tipo abuso d’ufficio, sono quelle che nemmeno si perseguono più, tanto sono difficili da dimostrare.

Cioè il mancato appalto dei servizi, come richiesto dalla normativa europea e come segnalato anche dall’Antitrust, sarebbe un peccato veniale a cui si può porre rimedio, Procura permettendo.

Se invece la risposta alla domanda è che il Cineca ha un ruolo negli incarichi nazionali (nemmeno tanti, per la verità, come il Civr ed Consiglio superiore di sanità per breve tempo), allora la prospettiva dell’inchiesta si allarga ed investe meccanismi nazionali trasversali, difficili da perseguire.

Nell’un caso o nell’altro, la vita negli uffici del rettorato continua in apparenza sonnacchiosa, anche se ieri c’è stato un lungo faccia a faccia tra il rettore Franco Cuccurullo ed il general manager Marco Napoleone. Oggi invece – nelle stesse ore in cui all’auditorium dell’Ateneo era ospite Rita Borsellino – il rettore si è fatto accompagnare fuori Chieti dall’autista che lo aspettava sotto casa.

Come sempre, il rettore ostenta sicurezza e si prepara a spiegare perché il Cineca ha “colonizzato” anche il Civr, il Comitato di indirizzo per la valutazione della ricerca, di cui Cuccurullo è presidente da tempo.

Basta clikkare su qualsiasi motore di ricerca, per trovare che anche sulla home page del Civr si rinvia ad un telefono Cineca per “informazioni tecniche”.

Nel 2004, come si legge nella storia del Consorzio, “su richiesta del Miur il Cineca dà l’avvio alla realizzazione dell’Anagrafe degli Studenti, mentre, per conto del Civr realizza il complesso e articolato sistema per la valutazione dei risultati della ricerche condotte dagli atenei e dagli enti pubblici di ricerca.” Apparentemente tutto normale, ma non tanto per la curiosità dei Finanzieri.

Sebastiano Calella 15/04/2011 18.00