A Vasto raccolta differenziata anche nel centro storico

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5021

VASTO. Da ieri sera anche la parte alta della città sarà interessata dal secondo step della raccolta differenziata.

L'assessore Anna Suriani, affiancata dal funzionario comunale Ignazio Rullo e dai dirigenti della Pulchra Ambiente Spa Gianni Petroro ed Enrico Tilli, ha fatto il punto della situazione.
E così dopo il centro storico il servizio viene allargato alla parte alta della città e, nello specifico, alle seguenti strade: via Cardone (fino al civ. 50), via dei Ciclamini, via Del gelso, via Del Giglio, via Del Pastore, via del Pioppo, via della Pace, via delle Camelie, via delle Gardenie, vicolo delle Viole, via Dordona, via Perth, Rione San Michele, via San Michele, via Stirling.

Il servizio di raccolta differenziata è iniziata ieri sera. E da qui a fine settembre sarà allargato a tutta la città.
«Si tratta di uno sforzo enorme - ha aggiunto l’assessore Suriani - e per questo chiediamo la collaborazione di tutti i cittadini perché solo con la differenziata raggiungeremo l’intento di diminuire drasticamente le discariche su tutto il territorio».
Per il servizio il Comune si è rivolto ai cittadini interessati (940 utenze domestiche, 58 condomini, 110 utenze commerciali) informandoli delle nuove modalità di ritiro ed invitandoli ad una fattiva collaborazione per la riuscita del piano.
Partner del Progetto, oltre alla Pulchra Spa, il Conai, Consorzio obbligatorio nazonale imballaggi, che coordina tutte le indusrie che partecipano al riciclaggio delle varie frazioni, dal vetro all’alluminio, dall’acciaio alla carta e al legno. 
«Ma molto importante – ha aggiunto Anna Suriani – è il ruolo che svolgono le varie associazioni impegnate nel progetto, Legambiente, Wwf, Arci, la Protezione Civile e le Giacche verdi».
Prima di chiudere l’incontro con i giornalisti l’assessore Suriani ha annunciato che, a breve, partirà anche il progetto “Olivia”: riguarda la raccolta di oli esausti di produzione domestica. Nelle prossime settimane l’Amministrazione Comunale posizionerà sul territorio cittadino venti ecopunti dove i cittadini potranno conferire gli oli esausti.

 

30/07/2010 10.13