San Giovanni Teatino: nuovo Prg, al via le osservazioni

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3776

SAN GIOVANNI TEATINO. Il nuovo Piano Regolatore Generale è stato adottato nella seduta del 23 marzo. 45 giorni per presentare le osservazioni.

La sua predisposizione è frutto della copianificazione tra il comune di San Giovanni Teatino (attraverso i propri architetti Silvana Marrocco, Domenico Di Claudio e Assunta Di Tullio) e la

Provincia di Chieti (con gli architetti Graziella Monaco, Valerio Ursini Guido D’Alleva), nonché della consulenza legale dell’avvocato Vincenzo Di Baldassarre. Inizialmente ha collaborato anche l’ingegner Giovanni Crocioni, esperto di pianificazione.

«Il nuovo Prg», commenta il sindaco Verino Caldarelli, «accoglie scelte innovative di grande valenza strategica per lo sviluppo della nostra città, quali la “Nuova Teatina”, la grande viabilità di collegamento tra le città di Chieti e Pescara Sud ed il sottopasso alla pista dell’Aeroporto d’Abruzzo che consentirebbe anche il collegamento tra via Salara, l’Asse Attrezzato e la ex Tiburtina Valeria. E’ davanti agli occhi di tutti il degrado e l’abbandono delle aree sottoposte a regime del Consorzio Industruale V.P.: urbanizzazioni mai completate, strade dissestate e pericolose, capannoni abbandonati e desolatamente vuoti».

Grande obiettivo del nuovo Piano è quindi quello di riacquisire la titolarità urbanistica di dette aree sottoposte al regime del Consorzio Industriale ValPescara al fine di poter procedere ad un progetto di riqualificazione urbana, anche attraverso destinazioni che siano compatibili con il ciclo economico che la nostra epoca vive. Non più capannoni industriali, ma edifici destinati a commercio, terziario, ricettivo e soprattutto grandi aree di standards (parcheggi, verde e nuove infrastrutture).

«Il nuovo strumento urbanistico rivolge una grandissima attenzione alla salvaguardia dell’intero territorio collinare», assicura ancora il primo cittadino, «con il vincolo di grossa parte di esso e in particolare delle zone di pregio (e/o di pericolosità geologica). Parimenti le aree fluviali sono state preservate dall’interessamento edilizio e preposte alle riqualificazioni delle sponde del fiume». Novità più importante del nuovo Piano è la previsione che consente ed incentiva la sostituzione del tessuto edilizio esistente in tutte le aree centrali del Paese affinché lo stesso, vecchio e fatiscente,

stratificatosi nel corso degli ultimi decenni senza “regole” e cultura urbanistica, sia sostituito da isolati moderni e di grande pregio urbanistico, anche attraverso premi di volumetria.

«Un segnale che evidenzia l’ambizione dell’Amministrazione comunale di voler rendere sempre più bella la propria città. Nel complesso, per i prossimi 10 anni si assisterà ad uno sviluppo ''sostenibile'' con la previsione di crescita 2100 abitanti con una previsione di realizzazione sul territorio di standards urbanistici in una misura altissima.

Per 45 giorni dalla data di pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Abruzzo chiunque può prendere visione del Prg e presentare eventuali osservazioni da trasmettere a Comune di San Giovanni Teatino.

 05/04/2011 10.41