POLITICA

Lanciano, bilancio di previsione 2012: Idv chiede «cambio di passo»

Di Bucchianico: «contrari alla politica fiscale al ribasso»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2307

Lanciano, bilancio di previsione 2012: Idv chiede «cambio di passo»
LANCIANO. Si è riunito ieri la Commissione Bilancio. Obiettivo: avere precisa contezza e piena consapevolezza di ciò che significherà per i cittadini lancianesi, gli aumenti di aliquote e tasse contenuti nel nuovo bilancio di previsione.

L’Italia dei Valori ha chiesto a gran voce un netto cambio di direzione da parte di tutta la giunta « verso un agire più coraggioso che dia un segnale di diversità nei confronti del passato; diversità nella sostanza ma anche nel metodo».
Obiettivo? «Risolvere i problemi, avviare il cambiamento, caratterizzare questa nuova amministrazione con una politica dello sviluppo e dell'innovazione».
Per Gabriele Di Bucchianico, consigliere comunale dell’Italia dei Valori «approvando questo bilancio di “lacrime e sangue”, si sceglie “una politica fiscale al ribasso,” che i cittadini capiranno ed approveranno solo se ad essa seguirà una seria revisione della macchina comunale, della sua organizzazione e dei suoi costi, rinnovando la gestione dei settori, valorizzando nuove risorse umane, sradicando consuetudini inefficienti ed allargando la visione operativa al di là di esse, individuando le voci di spesa superflue che pur esistono in tutti gli assessorati, e convogliando le risorse recuperate e disponibili su settori che incentivino la ripresa economica della città e sostengano le famiglie. L'Idv aspetta di vedere attuata questa seconda fase di governo che con forza e decisione da tempo ormai reclama. Non è più tempo di indecisioni ed attese. E' tempo di fare sul serio».