Rapina in casa di due donne: le telecamere incastrano il ladro, si cerca il suo complice

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1889

SAN SALVO. Aveva pensato di poter agire indisturbato; entrare in casa delle vittime, portare via tutto quanto aveva trovato e andarsene vie, soddisfatto del colpo appena messo a segno.

Ma non aveva fatto i conti con le telecamere presenti nei pressi dell’abitazione; i filmati acquisiti dai carabinieri hanno permesso di risalire alla sua identità e arrestarlo, mentre resta ancora da identificare l’identità del suo complice.

A finire in manette, arrestato dai carabinieri della stazione di San Salvo, è stato Michele Ventrella, 35enne, operaio di Vasto. L’uomo è accusato di rapina.

Qualche giorno fa Ventrella, in compagnia di un altro complice non ancora identificato, si è presentato presso l’abitazione di due donne di origine sud americana residenti a San Salvo Marina. Dopo essersi fatto aprire la porta, con un coltello, ha minacciato S.C., 37enne colombiana e, aiutato dal complice, si è impossessato di due computer portatili e di alcuni telefonini cellulari di proprietà della donna e della sua coinquilina.

Ma le donne, appena i due rapinatori se ne sono andati via, hanno avvertito i carabinieri di San Salvo, che hanno attivato immediate indagini.

Grazie alla registrazione di alcune immagini di una telecamera presente nelle vicinanze e ai riscontri dell’attività di controllo del territorio da parte delle pattuglie, i carabinieri sono riusciti a stringere il cerchio su alcuni soggetti, già noti alle forze dell’ordine. Tra questi anche Ventrella, la cui presenza sul luogo della rapina è stata poi confermata dalla descrizione delle due sudamericane.

A quel punto il gip, su indicazione della Procura della Repubblica, ha emesso un provvedimento cautelare nei confronti di Michele Ventrella. Ieri mattina i carabinieri di Vasto si sono recati a casa dell’uomo che è apparso sorpreso ed incredulo ma non ha potuto evitare il carcere. Il 35enne è stato rinchiuso presso la casa circondariale di Torre Sinello in attesa dell’interrogatorio del magistrato, dovendo rispondere di rapina aggravata in concorso. Nel frattempo continuano le indagini dei carabinieri per individuare il complice del Ventrella.  

01/04/2011 10.30