CONTROLLI

Evasione, blitz della finanza nei mercati rionali

A Chieti denunciato un medico dell’ospedale di Chieti

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2046

Evasione, blitz della finanza nei mercati rionali
CHIETI. E’ partito questa mattina, ed è ancora in corso, a cura dei militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Chieti, un vasto controllo che sta interessando i comuni di San Salvo, Atessa, Ortona e Francavilla.

Pattuglie di finanzieri in divisa stanno effettuando controlli per il contrasto e la prevenzione degli illeciti dell’abusivismo commerciale e vendita di merci contraffatte.
Altre pattuglie, in questo caso composte da militari in abiti civili, sono impegnate nel controllo della regolare emissione di scontrini e ricevute fiscali da parte degli esercenti commerciali e nei mercati rionali.
L’obiettivo dei controlli, si spiega dal Comando provinciale, è non solo quello di tutelare gli operatori economici regolari dalla sleale ed illecita concorrenza degli abusivi e di coloro che vendono merci fuori norma, ma anche l’obiettivo di evitare che gli esercenti che rispettano gli obblighi di emissione dei documenti fiscali finiscano con il risultare indebitamente svantaggiati rispetto a loro concorrenti che violano le norme tributarie.

MEDICO DENUNCIATO
E la compagnia Guardia di Finanza Chieti, dopo una complessa indagine di Polizia Giudiziaria, ha anche proceduto alla denuncia all’Autorità Giudiziaria di un medico specialista, dipendente del presidio Ospedaliero di Chieti, autorizzato a svolgere l’attività professionale in regime di intramoenia.
Il contratto tra la A.S.L. e i professionisti, che esercitano l’attività di intramoenia, prevede che al medico spetti una percentuale del 70% circa delle somme incassate per le visite specialistiche prestate negli ambulatori ospedalieri, mentre la restante parte è di spettanza dell’Azienda Sanitaria.