Ospite di un albergo si aggira tra le stanze rubando soldi e preziosi

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1723

LANCIANO. Il suo lavoro l’aveva portato a trasferirsi a Lanciano per diversi mesi, così lui ha trovato un’occupazione extra; peccato che era illegale ed è stato beccato dai Carabinieri, che l’hanno denunciato per furto aggravato.

Protagonista della singolare vicenda, scoperta dai militari della stazione di via del Verde, è un 51enne della provincia di Caserta, che ha alloggiato presso l’hotel ristorante “Da Filandro” da giugno a settembre scorso. A settembre, il gestore della struttura ha denunciato alla stazione dei carabinieri una serie di furti di cui si era accorto, verificatisi tra settembre e ottobre 2010.  All’interno delle sei camere della struttura ricettiva sparivano soldi e preziosi, spesso custoditi nelle casseforti appositamente posizionate dentro le stanze. Tanti episodi che il gestore non riusciva a spiegarsi, così ha pensato bene di installare un sistema di videosorveglianza lungo il corridoio, e attraverso questo è stato possibile identificare l’autore dei furti in N.D.M., 51enne di Casaluce (Ce), incensurato e dipendente di una ditta edile, anche questa con sede in Casaluce.

Dai filmati delle telecamere a circuito chiuso, il gestore ha scoperto che il 51enne si aggirava tra le diverse stanze quando i clienti erano fuori e riusciva a portare via soldi e altri preziosi, in un caso anche un gratta e vinci del valore di 50 euro.

I carabinieri, una volta accertata la dinamica, sono riusciti a capire come avvenivano i furti.

Essendo stato ospite della struttura per diversi mesi, l’uomo aveva avuto modo di essere collocato, a rotazione, in ciascuna delle sei stanze. Ogni volta in cui entrava nella disponibilità di una di queste camere, ne duplicava la chiave e poi, successivamente, quando in queste venivano alloggiati altri clienti, vi entrava nelle ore in cui sapeva che questi erano fuori e faceva man bassa di tutto ciò che trovava all’interno delle casseforti.

Dalle registrazioni  si vedrebbe chiaramente l’uomo che, addirittura con i soli indumenti intimi indosso, usciva dalla propria camera, percorreva il corridoio e si intrufolava laddove sapeva che le camere erano vuote e vi si tratteneva alcuni minuti, giusto il tempo di porre in essere la sua azione criminosa.

Il gestore dell’hotel non ha immediatamente capito che le casseforti fossero forzate poiché la serratura delle stesse era sormontata da una piccola copertura in plastica che non consentiva di vedere oltre.

Ingente il bottino che il 51enne è riuscito a rubare. L’azione più “redditizia” è stata quella che ha avuto per vittima lo stesso proprietario, che utilizzava una delle casseforti delle camere, lasciata apposta libera, per mettervi tutti gli incassi: da lì sono stati portati via circa 4.000 euro, oltre ad un telefonino ed un portafogli. Un’altra ospite dell’albergo, invece, si è vista portar via 150 euro in contanti ed un “gratta & vinci” fortunato, con cui aveva vinto 50 euro.

L’uomo è stato deferito a piede libero alla Procura della Repubblica di Lanciano per furto aggravato.

 19/03/2011 11.56