Attentato incendiario a Lanciano, a fuoco l'auto di un avvocato

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1911

LANCIANO. Incendio doloso la notte scorsa, alle 2, a Lanciano, dell' autovettura, una Citroen, dell'avvocato Mario Di Iullo, del foro frentano.

Ignoti dopo aver forzato il portellone posteriore hanno versato del liquido infiammabile ed hanno appiccato il fuoco.

L'auto, che era parcheggiata sotto casa, vicino alla caserma dei carabinieri in via del Verde, è andata completamente distrutta. I vigili del fuoco non hanno avuto dubbi sulla natura dolosa dell'incendio. Il legale, che non aveva subito minacce, ha riferito tutti i casi sospetti legati alla sua professione forense quale probabile movente dell'attentato.

Sul caso indagano i carabinieri coordinati dal capitano Geremia Lugibello.

Per il presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Lanciano, Sandro Sala, ed il presidente della Camera Penale di Lanciano, Alessandro Troilo, l'episodio accaduto è «molto grave»

«Gli autori dell'attentato», rilevano i due, «non si sono minimamente preoccupati di quello che sarebbe potuto accadere, essendo l’autovettura parcheggiata nel cortile della abitazione -sita in pieno centro cittadino ed in prossimità del Comando dei Carabinieri – dell'avvocato Mario Di Iullo, coniugato e con tre figli di minore età».

«L’avvocatura tutta di Lanciano», continuano Sala e Troilo, «è vicina all’avvocato Mario Di Iullo, cui esprime la propria solidarietà, e, nello stesso tempo, ritiene opportuno evidenziare, oltre che significare, che si attiverà in tutte le opportune sedi, con i mezzi all’uopo previsti e collaborando con gli organi inquirenti, per far sì che gli autori del vile attentato siano severamente puniti e che episodi di tal fatta non abbiano più a ripetersi».

04/03/2011 13.39