Vasto, in manette due baby spacciatori

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1451

VASTO. Baby spacciatori beccati e arrestati dai Carabinieri di Vasto.

Appena 15 anni l’uno, 16 l’altro; erano riusciti a nascondere in un vaso di terracotta 30 pezzetti di hashish singolarmente sigillati, del peso complessivo di 47 grammi.

 In un primo momento pensavano di essere riusciti ad ingannare i militari che, a seguito di una perquisizione personale dall’esito negativo, si erano allontanati. Ma i carabinieri avevano solo fatto finta di andare via, in realtà si erano appostati poco distante per osservare i due minorenni; questi ultimi, infatti, subito dopo sono stati beccati a spostare il grosso vasto dove avevano nascosto gli stupefacenti.

I due adolescenti sono stati quindi fermati, con l'accusa di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. In un primo momento, dopo le formalità di rito, sono stati riaffidati ai genitori. Ma il tribunale dei minori dell’Aquila, valutata la personalità dei minori e accertata la pericolosità sociale dei due, con precedenti contro la persona e il patrimonio, ha disposto la permanenza all'interno della propria abitazione per B.G. (il 15enne) e la detenzione presso un istituto per minori per il 16enne, P.L.  le sue iniziali.

 L’operazione è stata portata a termine dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Vasto, agli ordini del capitano Loschiavo.

 I militari stavano pattugliando una zona molto frequentata dai tossicodipendenti e per questo si sono insospettiti alla vista dei due ragazzini, anche considerata l’ora tarda (dopo le 23). D’altra parte, a un rapido controllo, i Carabinieri hanno riconosciuto i due, già noti alle forze dell’ordine per precedenti reati contro la persona ed il patrimonio.

 Da qui la decisione di procedere a perquisizione personale, che ha però dato esito negativo. Senza perdere d’occhio i due ragazzi, i carabinieri hanno finto di allontanarsi e i minorenni a questo punto sono caduti nella trappola. Hanno velocemente cercato di  spostare il grosso vaso di retta cotta dove avevano nascosto l’hashish, già diviso in dosi sigillate con cellophan. A quel punto i militari sono intervenuti e hanno posto sotto sequestro la droga.

I due minorenni sono stati prima riaffidati ai genitori, quindi arrestati su disposizione dell’autorità giudiziaria minorile; per il 15enne è scattata la misura dei domiciliari, mentre il 16enne è stato portato in un istituto per minori.

 01/03/2011 11.55