Fitti non pagati, Comune Chieti versa 3 mln a Provincia

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

791

CHIETI. Sarà necessario contrarre un mutuo per chiudere la questione che si trascina da tempo.

Il Comune di Chieti verserà alla Provincia di Chieti circa tre milioni di euro per chiudere il contenzioso annoso su fitti non pagati per i locali che ospitano l'Istituto d'arte a Chieti.

Sulla vicenda è intervenuta nei mesi scorsi la definitiva pronuncia della Corte di Cassazione che ha riconosciuto un credito della Provincia nei confronti del Comune di Chieti per un importo di circa tre milioni e mezzo in più rispetto al previsto.

Ques'oggi l'assessore alle finanze del Comune di Chieti Roberto Melideo sarà a Roma, presso l'Ufficio Nazionale della Cassa Depositi e Prestiti, per la definizione del mutuo che il Comune di Chieti dovrà contrarre per uscire da questa situazione.

Soldi liquidi non ce ne sono ma l'amministrazione pubblica vuole chiudere prima possibile la questione.

«Il mutuo - ha detto Melideo - è finalizzato alla copertura economica di un contenzioso giuridico, eredità del passato, fra Comune e Provincia di Chietiper il quale l'Amministrazione ha concordato con l'Ente Provincia la cifra di circa 3 milioni di euro che permetteranno alla stessa amministrazione provinciale di incamerare preziosi finanziamenti atti a risollevare la propria situazione economico-finanziaria. Nonostante le polemiche di pochi oppositori di mestiere che cercano di colpire questa amministrazione accusandola di immobilismo, la Giunta del sindaco Di Primio dimostra di essere pienamente operativa e capace di affrontare di petto i problemi che altri non hanno saputo o voluto risolvere».

28/02/2011 9.44