Atessa, impianti fotovoltaici su scuole e bocciodromo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1228

ATESSA. Il Comune di Atessa ‘apre’ al fotovoltaico.

L’amministrazione comunale ha infatti emanato un bando pubblico per realizzare sei impianti in scuole ed edifici comunali.

L’amministrazione comunale metterà a disposizione gli edifici ma non parteciperà in nessun modo alle spese.

Complessivamente, per l’installazione di tutti gli impianti, è stato previsto un impegno di spesa pari a circa 800mila euro. Sarà la ditta che si aggiudicherà l’appalto a realizzare, a sue spese, la progettazione degli impianti, l’installazione dei pannelli, nonché la manutenzione ordinaria e straordinaria.

Il concessionario, da parte sua, avrà un diritto di superficie sugli impianti per venti anni, ma dovrà corrispondere, per tutto il periodo della concessione, una somma di 500 euro annui all’amministrazione comunale.

Sarà, inoltre, a carico del Concessionario la corresponsione di una somma pari a 48.700 euro alla Società che ha realizzato la progettazione definitiva degli impianti.

A fronte dei costi di investimento e di manutenzione, il Concessionario potrà percepirà le tariffe incentivanti, nonché una quota parte del beneficio economico derivante dal risparmio/vendita di energia elettrica prodotta, per tutta la durata della concessione.

I pannelli saranno posizionati sopra sei strutture comunali. Impianti da 20 kw saranno installati sulle scuole Ciampoli, Cinalli, Montemarcone, Piano La Fara e San Luca, mentre un impianto da 78 kw sorgerà sull’impianto sportivo e bocciodromo.

Le domande per partecipare al bando pubblico devono essere presentate entro il 18 marzo al Comune di Atessa (piazza Municipio, 1).

L’assegnazione dei lavori dipenderà dall’offerta tecnica - le varianti migliorative rispetto al progetto posto a base di gara con riferimento alla producibilità dichiarata; il tempo di esecuzione; i servizi aggiuntivi offerti – e dall’offerta economica – il prezzo offerto per la cessione della rete di impianti fotovoltaici al termine della concessione ventennale e il beneficio economico annuo per l’amministrazione comunale (quota di produzione e tariffa di riferimento).

Una volta aperte le buste (21 marzo 2011) e assegnati i lavori, il concessionario dovrà presentare il progetto esecutivo entro 60 giorni e realizzare gli impianti entro 100 giorni dalla data di consegna dei lavori.

22/02/2011 13.47