"Affari d’oro" per l’asta dei veicoli di Villa Pini

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5611

"Affari d’oro" per l’asta dei veicoli di Villa Pini
CHIETI. Tutto venduto. E a prezzi molto vantaggiosi per la curatela. L’asta degli automezzi sequestrati a Villa Pini ieri ha fatto incassare 124 mila euro più iva a fronte dei 90 mila a base d’asta.

Dunque un incremento del 140%, quasi insperato al momento della valutazione, che come si ricorderà è stata fatta dal perito incaricato sulla base di Eurotax, dello stato d’uso dei veicoli e della loro percorrenza.

Pochi i pezzi pregiati, dalla Porsche 996 Turbo Cabrio (venduta a 37 mila euro), alla Lexus Z 4 (18 mila euro), al Land Rover Defender (15 mila) al Toyota Land Cruiser (10 mila). Buoni prezzi spuntati però anche sul resto (in un caso il 700%), il che ha innalzato la media di aumento al 140%. Ieri nello studio del commercialista Francesco Cancelli, delegato per la vendita, in mattinata alla scadenza della gara sono state aperte una novantina di offerte con 60 partecipanti da tutta Italia. Nel pomeriggio si è proceduto alla gara vera e propria con rialzi sulle offerte già presentate. Il fallimento si avvia così, lentamente, verso il suo esito finale, cioè il recupero delle somme per pagare i creditori.

La strada non sarà breve ma è stata imboccata la direzione del traguardo. Soddisfazione nella curatela, che però è stata solo momentanea, viste le emergenze che incombono sull’esercizio provvisorio, dai rischi che corre la Psicoriabilitazione (al problema è direttamente interessata anche la gestione del Policlinico Abano Terme), ai rapporti con la Regione per l’accreditamento in generale. Per la Psicoriabilitazione l’altro ieri c’è stato il secondo incontro dal Prefetto di Chieti, con una soluzione interlocutoria: si sta cercando una soluzione condivisa ai problemi logistici, vista la farraginosità delle disposizioni regionali e l’urgenza di assicurare comunque un’assistenza dignitosa a questo tipo di pazienti. All’incontro erano presenti anche il manager Francesco Zavattaro, il sub commissario Giovanna Braldi, il direttore dell’assessorato alla sanità Maria Crocco, oltre che Nicola Petruzzi e la curatela. Se ne riparlerà tra qualche tempo, mentre i contatti bilaterali continuano alla ricerca della quadratura del cerchio: salvare i posti di lavoro e assicurare una psicoriabilitazione (come ha detto Petruzzi) di qualità.

s.c.  02/12/2010 12.56

?

Autoveicoli VILLA PINI D'ABRUZZO SRL        
             
N. lotto Marca e tipo Anno Immatr. Targa  valore aggiudicazione  valore stima incremento
1 Toyota Hiace D4D Anno 2006 DD251DN                     5.655,00       5.000,00 13%
2 Toyota Hiace D4D Anno 2007 DH145HT                     6.511,00       5.500,00 18%
3 Land Rover Defender Anno 2006 ZA959YB                   15.100,00       6.500,00 132%
4 Toyota Land Cruiser Anno 2004 CP034HC                   10.050,00       4.500,00 123%
5 Nissan Vanette Cargo Anno 1999 ZA792HX                     1.550,50       1.500,00 3%
6 Toyota Jeep HJ61 Anno 1987 CH278599                     8.000,00       1.000,00 700%
7 Porche 996 Turbo Cabrio Anno 2004 CL949XC                   37.260,00     32.000,00 16%
8 Audi A3 3.2 Quattro Anno 2004 CL975WW                     9.100,00       6.500,00 40%
9 Lexus Z4 Cabrio Anno 2005 CT535KF                   18.000,00     15.000,00 20%
10 Audi A4 Sw 2.5 Anno 2004 CP766FW                     7.010,99       5.000,00 40%
11 Iveco A70 Anno 1997 AP970ED                     3.800,00       3.800,00 0%
12 Carrello Anno 1993 PE006142                     1.210,00          700,00 73%
13 Caterpillar FC 040 Anno 1992                       3.125,00       3.000,00 4%
                        126.372,49     90.000,00 140%