Lavoro per invalidi, si cercano «addetti a esplosivi». Petaccia: «tragicamente divertente»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1780

 CHIETI. E' stata pubblicata sul sito della Provincia di Chieti la lista delle aziende che mettono a disposizione posti di lavoro per i disabili.

Una opportunità garantita dalle legge 68 del 1999 che  si propone l'obiettivo di potenziare e valorizzare le capacità della persona disabile attraverso forme di sostegno e collocamento mirato.
. Tra le figure richieste, rivolte solo a coloro che sono iscritti alle liste per il collocamento speciale e quindi con handicap invalidanti, ci sono anche alcuni profili lavorativi 'particolari'.

Nell'elenco spiccano una ditta di trattamento e smaltimento rifiuti di Chieti che cerca un "gruista", mentre una cava di estrazione di Guardiagrele cerca un "palista-minatore" addetto alla conduzione di mezzi meccanici.

A Casalbordino, invece, un invalido potrebbe aspirare ad ottenere il posto come "Operaio addetto a macchinari per la fabbricazione di esplosivi e munizioni", perchè è questa la figura professionale che richiede una ditta che fabbrica esplosivi. Ma sono questi lavori alla portata dei disabili?

   Simona Petaccia, presidente della onlus "Diritti Diretti", associazione che si occupa della tutela dei diritti dei diversamente abili, ha commentato amaramente l'elenco: «Quello che ho letto, purtroppo, e' tragicamente divertente. Capisco che non tutti i disabili hanno handicap che comportano una ridotta mobilità, ma un semplice diabetico potrebbe avere seri problemi se si trovasse su una gru durante una crisi ipoglicemica. Se si vogliono avviare al lavoro gli appartenenti alle categorie protette auspico che dal mese di dicembre si possano finalmente leggere offerte di lavoro più idonee». 17/11/10 12.05