Casalincontrada, scuola inaugurata...ma non ci sono i contatori del gas

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1118

CASALINCONTRADA. Lo scorso 12 settembre a Casalincontrada è stata inaugurato «un quarto del nuovo plesso scolastico».

 

Contrariamente alle foto diffuse, il consigliere Sergio Tommaso Montanaro capogruppo di Casale Futuro, «dei quattro livelli solo uno, quello al piano strada, è finito e praticabile. Gli altri tre, di cui due sottostrada, sono vuoti e allo stato grezzo».

Oggi si apprende anche che la scuola non è ancora dotata del contatore del gas.

«Ci sono problemi?», chiede il consigliere d'opposizione. «Le certificazioni di legge sono a posto? Quale è il vero problema che sinora ha impedito sinora di dotare la scuola del contatore del gas, alla luce del fatto che si era più volte ventilata, da parte di autorevoli componenti della giunta, l'apertura della scuola già dallo scorso mese di giugno? Quindi il riscaldanmento non lo si può accendere. Anche volendo».

A chi ha chiesto informazioni le risposte sono state varie e contrastanti. «Quando lo si potrà accendere», denuncia ancora il consigliere, «il piano utilizzato sarà posto tra due piani completamente vuoti e che dovranno essere oggetto di lavori per il completamento dell'opera, quindi i ragazzi frequenteranno una scuola cantiere a tutti gli effetti e con tutte le problematiche derivanti sia in termini didattici e soprattutto in termini di sicurezza».

Montanaro ricorda anche che la struttura lo scorso anno è stato oggetto di menzione «non meritevole da parte del FAI» e «per un progetto moderno, redatto nel 2006 e da finirsi entro il 2008 non è certo un bell'inizio».

Per il consigliere di minoranza proprio l'apertura e il conseguente utilizzo della struttura avrebbe messo in evidenza, «in maniera assolutamente incontestabile», quello che viene detto e ripetuto sin dalla visione del progetto: «l'opera è enormemente sovradimensionata in rispetto alle reali esigenze della comunità, anche in prospettiva futura».

28/10/2010 16.17