Vasto, Consiglio comunale approva l’ aumento dell’Irpef

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1985

VASTO. Il Consiglio comunale di Vasto nella seduta di ieri ha approvato l’aumento dell’addizionale Irpef comunale che passa dallo 0.5% allo 0.8%.

Negli ultimi 6 anni non c’era mai stato un ritocco. Con atto successivo il Consiglio ha anche impegnato il sindaco e la giunta ad attuare all’interno dell’impianto di Bilancio di Previsione 2012 azioni di sostegno a beneficio degli anziani, delle famiglie, dei giovani, e dei meno abbienti, utilizzando parte delle maggiori entrate derivanti dall’aumento dell’Irpef.

«In un momento in cui il Consiglio Regionale aumenta l’IRPEF regionale dello 0.36%, il Comune di Chieti passa dallo 0.66% al 8% e quindi le politiche del centrodestra abruzzese sono speculari a quelle adottate all’amministrazione di Vasto e della stragrande maggioranza dei comuni abruzzesi, resta incomprensibile», dice la maggioranza in Comune, «l’atteggiamento del centrodestra vastese che a differenza vota contro gli aumenti IRPEF al solo fine di voler cavalcare in maniera irresponsabile una sterile contrapposizione ingannevole e che nulla ha a che fare con la richiesta di responsabilità e rigore che i cittadini chiedono alla politica. E' da rimarcare, invece, l'atteggiamento responsabile del capogruppo di Alleanza per Vasto Davide D'Alessandro invitando la maggioranza ad avere maggiori attenzione alle fasce della popolazione più svantaggiate».

L’aumento che genera una maggiore entrata di circa 1.200.000 euro va a compensare i minori trasferimenti dello stato centrale al comune di Vasto che si aggirano per l’annualità 2012 a 3.900.000 euro circa.

 

20/12/2011 13:47