Guardiagrele, il sindaco difende il "suo" Palatenda: «pura demagogia»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3101

GUARDIAGRELE. Per il sindaco di Guardiagrele, Sandro Salvi, le critiche sollevate sul Palatenda sono una vera e propria macchina del fango.

 

Il riferimento è al gruppo consiliare “Guardiagrele il bene in comune” che nei giorni scorsi puntava l’indice contro l’allestimento della struttura in largo Garibaldi sui disagi e lo sperpero di danaro pubblico. A smentire punto per punto le critiche ci pensa il primo cittadino. Per prima cosa, sostiene Salvi, «il Palatenda non ha intaccato più di tanto né i parcheggi né ha sottratto spazio al servizio di trasporti visto che in i parcheggi lungo la salita del Torrione, a circa 100 metri da largo Garibaldi, sono spesso semivuoti, le fermate degli autobus, oltre che al terminal di via Occidentale, sono anche a Porta San Giacomo e Porta San Giovanni, in evidente stretta vicinanza del centro storico».

A confortare il sindaco sono poi i risultati ottenuti che hanno visto l’impegno, la sinergia e l’apprezzamento per il progetto di vari enti e associazioni. «Domenica 11 dicembre scorso nel Palatenda», dice il sindaco, «operavano ben 5 associazioni in perfetta armonia. Anche l'Ente Mostra ha aderito con una sua iniziativa di alto livello al programma di "Guardiagrele d'inverno”».

Quanto ai costi, il primo cittadino puntualizza che sono stati spesi soli 15.000 euro per il Palatenda mentre i 79.500 euro riguardano i finanziamenti della Proloco per organizzare gli eventi “Guardiagrele d’inverno” ottenuti con altre fonti di finanziamento. 18.148 sarebbero stati stanziati poi a favore della Proloco per il mantenimento del punto di informazione turistica di Porta San Giovanni. Le iniziative ai progetti turistici, secondo Salvi, sono importanti per una città come Guaridagrele e nulla toglieranno al sociale per il quale sono state previste importanti iniziative come il prolungamento orario del nido d’infanzia e l’assistenza scolastica. «Quelli che parlano male», conclude polemico Salvi, «sono gli stessi che hanno amministrato negli anni passati; e negli stessi anni sono stati spesi per la manifestazione e rimborsi vari».

20/12/2011 12:13