CAMPIONATO

Serie B. Questa volta il Pescara tiene ed espugna Carpi (1-0)

Decisivo un gol di Capone nel primo tempo

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

424

Serie B. Questa volta il Pescara tiene ed espugna Carpi (1-0)


CARPI. Pur senza brillare il Pescara espugna 1-0 Carpi e spezza la maledizione dei 4 pareggi consecutivi (3 dei quali subiti in rimonta). Massimo risultato con il minimo sforzo per l'undici di Zeman in 90 minuti tutt'altro che da ricordare per contenuti tecnici e qualità del gioco.

Tra le fila biancazzurre debutto dal primo minuto per Balzano stante le indisponibilità di Crescenzi e Zampano. Spazio anche per Bovo (out Perrotta) che completa il reparto arretrato insieme a Coda e Mazzotta. A centrocampo Brugman, Coulibaly e Kanoutè con il compito di pungere affidato a Del Sole e Capone ai lati del capocannoniere Pettinari.

Calabro schiera invece il sorprendente Carpi secondo i canoni di un 3-5-2 molto coperto con il peso dell'attacco tutto sulla spalle di Mbakogu e Concas.

Sin dall'avvio padroni di casa molto attenti nella copertura degli spazi e nel cercare subito la profondità per gli scatti di Mbakogu.

Pur senza portare pericoli degni di nota alla porta di Colombi, l'inizio del Pescara è ordinato.

Al 14' il primo timido tentativo è dei padroni di casa con Saber che dai 30 metri “telefona” tra le braccia di Pigliacelli.

Ritmi molto bassi e risposta del Pescara al minuto 21' con Del Sole, che dopo una buona sponda di un compagno spara addosso a Colombi.

Al 23' l'occasione ghiotta è per il Carpi. Sugli sviluppi di un corner colpo di testa in solitaria di Sabbione che non inquadra di poco lo specchio della porta. 2 minuti dopo altra solare occasione per i padroni di casa con Mbakogu che sempre di testa in precario equilibrio colpisce l'esterno della rete.

Al 37' in vantaggio del Pescara. Coulibaly dentro per il taglio di Capone che di prima intenzione non sbaglia: 1-0.

Una buona occasione per i biancazzurri prima del riposo (conclusione ancora di Capone contrata da un difensore), poi nella ripresa è il Carpi che si fa preferire spinto dal bisogno di riequilibrare la contesa. Al 9' Saber al volo dal limite svirgola sul fondo un pallone d'oro.

Al 16' Pescara ad un passo dal raddoppio. Del Sole in piena area controlla un buon pallone e di destro scarica in porta: decisivo Colombi in corner.

Al 19' Pettinari in precario equilibrio non inquadra lo specchio della porta complice la feroce opposizione di Sabbione.

Al 21' il brivido è per Pigliacelli, con Pasciuti a giro dal limite che sfiora il palo. Girandola di cambi con Zeman che inserisce nella mischia Benali e Ganz per Capone e Ganz. I problemi del Delfino però sono a centrocampo, con un Coulibaly poco lucido nel far filtro e protagonista di alcuni sanguinosi palloni persi in uscita.

Al 39' Jelenic dai 25 metri non inquadra di un nulla lo specchio della porta. Non succede più nulla nel finale, con il Delfino che ritrova i 3 punti dopo 4 pareggi consecutivi.



CARPI-PESCARA 0-1 (primo tempo 0-1)


MARCATORI: 37'pt Capone (P).

CARPI (3-5-2): Colombi; Sabbione, Ligi, Poli; Pasciuti, Giorico (22'st Belloni), Saric, Saber (35'st Malcore), Jelenic; Mbakogu, Concas (1'st Manconi). A disposizione: Serraiocco, Vitturini, Capela, Verna, Romano, Anastasio, Carletti, Brosco, Pachonik. Allenatore: Calabro.

PESCARA (4-3-3): Pigliacelli; Balzano, Bovo, Coda, Mazzotta; Kanoutè, Brugman, Coulibaly; Del Sole, Pettinari (24'st Ganz), Capone (22'st Benali). A disposizione: Fiorillo, Valzania, Elizalde, Fornasier, Carraro, Cappelluzzo, Baez. Allenatore: Zeman.

ARBITRO: Daniele Minelli della sezione di Varese (Galetto-Rossi).

NOTE: Presenti sugli spalti circa 2mila spettatori con rappresentanza ospite. Ammoniti: Kanoutè, Coda, Balzano, Bovo. Espulsi: nessuno. Recupero: 1'pt; 4'st.


Andrea Sacchini