CALCIO

Serie B. Il Pescara chiude il 2015 con un altro successo: espugnata Latina (1-0)

Decide nel finale un gol di Memushaj (poi espulso). Quarta perla di fila

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

122

Serie B. Il Pescara chiude il 2016 con un altro successo: espugnata Latina (1-0)

LATINA. Il Pescara saluta il 2015 con una vittoria preziosa (la quarta consecutiva, ndr) per 1-0 sul campo del Latina. Decisiva una rete di Memushaj al minuto 36 della ripresa dopo una gara tutt'altro che in discesa per i biancazzurri, a tratti molli

Avvio buono dei biancazzurri, corti e compatti anche senza essere mai pericolosi in avanti. Col passare dei minuti però è il Latina a fare la partita con Scaglia e Schiattarella a mettere sempre in difficoltà la retroguardia abruzzese.

Al minuto 11 il primo pericolo per la porta di Aresti. Bella intuizione di Acosty per Dumitru che dal limite non inquadra di poco lo specchio della porta. Al 28esimo la più ghiotta chance del primo tempo è ancora targata Latina. Bella azione al limite dell'area e palla che arriva a Schiattarella che a giro colpisce l'incrocio dei pali. Al 37esimo direttamente su calcio di punizione dal vertice destro dell'area di rigore, Scaglia costringe Aresti al primo difficile intervento della giornata.

In grande difficoltà in fase di interdizione con un centrocampo ricco di palleggiatori ma scarso di agonismo e nonostante una manovra offensiva lenta e prevedibile, al minuto 45 ecco la grande occasione per lo 0-1 biancazzurro. Dal limite bel controllo di Cocco e conclusione al volo che esalta i riflessi di Farelli in corner.

Dopo i cambi forzati per infortunio nei primi 45 di gioco (fuori Crescenzi e Bruscagin e dentro rispettivamente Zampano e Mbaye, ndr), nessun cambio al rientro in campo.

Al quarto azione insistita del Pescara e conclusione finale di Lapadula, ostacolato da un paio di avversari, che termina docile tra le braccia di Farelli.

Buon fraseggio dei biancazzurri che però non riescono a creare occasioni da gol pulite. Al decimo secondo cambio per Oddo che tira fuori Cocco (abbastanza polemico col suo mister al momento della sostituzione, ndr) per Mitrita, con Caprari che torna a far coppia con Lapadula e Benali avanzato trequartista.

Al 18esimo geniale passaggio profondo di Dumitru per Corvia che tutto solo davanti ad Aresti manca l'aggancio.

Al 23esimo occasione d'oro per Mitrita che tutto solo nel cuore dell'area di rigore svirgola la più facile delle occasioni.

Al minuto 31 altra chance questa volta per Verre che chiama Farelli all'intervento, poi sul proseguo dell'azione Mitrita spara malamente a lato. È il momento migliore per il Pescara che al 32esimo costruisce la migliore occasione dell'incontro: Mitrita profondo per Lapadula che in spaccata a tu per tu con Farelli non riesce a superare l'estremo difensore di casa.

Finale in crescendo del Pescara che al 36esimo passa in vantaggio. Passaggio all'indietro di Benali per l'inserimento senza palla di Memushaj che di prima intenzione insacca alle spalle di Farelli. Subito dopo il gol follia del capitano che nell'esultanza calcia e distrugge un microfono posto a bordo campo: rosso inevitabile per doppia ammonizione.

Nel finale buone chance per il pareggio laziale, ma imprecisione delle punte nerazzurre e buone chiusure difensive hanno permesso all'undici di Oddo di portare a casa 3 punti fondamentali per il cammino play-off.

Ora la sosta invernale con il Pescara che tornerà in campo il 16 di gennaio in casa col Livorno.


LATINA-PESCARA 0-1 (primo tempo 0-0)

MARCATORE: 36'st Memushaj (Pe).

LATINA (4-3-3): Farelli; Bruscagin (41'pt Mbaye – 39'st Jefferson), Brosco, Dellafiore, Calderoni; Schiattarella, Olivera, Acosty; Scaglia, Corvia, Dumitru (35'st Ammari). A disposizione: De Lucia, Celli, Moretti, Regoli, Talamo, Campagna. Allenatore: Somma.

PESCARA (4-3-1-2): Aresti; Fiamozzi, Campagnaro, Zuparic, Crescenzi (20'pt Zampano); Memushaj, Verre, Benali; Caprari (46'st Fornasier); Lapadula, Cocco (11'st Mitrita). A disposizione: Aldegani, Zampano, Selasi, Mitrita, Cappelluzzo, Ventola, Forte, Logoluso. Allenatore: Oddo.

ARBITRO: Eugenio Abbattista della sezione di Molfetta (Bellutti-Baccini).

NOTE: Presenti sugli spalti circa 5mila spettatori. Ammoniti: Campagnaro, Memushaj, Mbaye, Olivera, Calderoni. Espulso: 36'st Memushaj (Pe). Recupero: 3'pt; 6'st.

Andrea Sacchini