SERIE B

Pescara Calcio. Carpi è lo spartiacque della stagione. Cosmi: «gara per capire il nostro obiettivo»

Sebastiani e Cosmi sfidano giornalisti e “futuro”: «nessun contatto con Zeman»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2246

Pescara Calcio. Carpi è lo spartiacque della stagione. Cosmi: «gara per capire il nostro obiettivo»






PESCARA. La tribolata conferenza stampa di martedì potrebbe far scattare in casa Pescara quella scintilla decisiva per un finale di stagione dignitoso ed in linea con i programmi societari di inizio stagione. Per vedere gli effetti immediati della sfuriata di Cosmi basterà attendere 24 ore, con il delicato match esterno di Carpi in programma domani alle ore 15,00. I biancazzurri dopo 5 gare deludenti non possono più fallire perché la zona retrocessione non è poi così distante: «la partita di domani sarà importante per capire quale sarà il nostro obiettivo da qui a fine campionato. Io confermo quanto detto martedì, non ho mollato e non ho nessuna intenzione di farlo. Abbiamo fatto delle gare positive e non vedo il motivo per il quale non possiamo fare altre prestazioni buone. Questo campionato è tutto un saliscendi, per questo possiamo risalire in classifica».
«Siamo in grado di fare 6 vittorie, abbiamo tutte le qualità» – prosegue Cosmi – «sappiamo che vincendo le prossime 2 potremmo rientrare in corsa per i play-off. Se facciamo riferimento alla matematica tutto è possibile».
Sul Carpi: «sono usciti dal mercato di gennaio con diversi giocatori importanti e di categoria. A volte però il calcio non è una somma di valori tecnici ed economici. Carpi però è una squadra molto pericolosa. Ha ottime individualità e Pillon è un allenatore molto preparato che conosce bene il calcio».
Il presente però al di là della matematica non è dei più facili: «a volte mi sento frustrato dal non poter dare quello che avrei voluto. Bisogna pensare al futuro prossimo ed al presente. Dobbiamo crederci sempre e comunque. Il mio sfogo? Non ho detto tutto quello che volevo per ovvi motivi. Conosco molto bene il mondo del calcio e so come vengono mosse certe critiche».
Sulla formazione: «abbiamo quasi una squadra in infermeria, ma ho diversi giocatori validi. Politano è pronto e giocherà dall'inizio perché è arrivato il suo momento. Se era depresso? È una cosa normale per chi non gioca ma d'altronde con tantissime punte a disposizione è impossibile far giocare punti. È out anche Zuparic che verrà sostituito da uno tra Rizzo e Nielsen perché oltre a loro non abbiamo nessuno in quel ruolo».

SEBASTIANI-COSMI: SFIDA AI GIORNALISTI SUL “FUTURO”
«Se volete parlare del futuro intervistate il futuro. Così si rischia di terminare in anticipo una stagione che vede ancora in calendario 6 partite importanti in chiave play-off».
Lo sfogo in conferenza stampa di Serse Cosmi nei giorni scorsi è stato ripreso nelle ultime ore dal patron Daniele Sebastiani, che si è schierato in difesa del proprio allenatore e delle dure parole espresse nel post allenamento di martedì: «lui ha ribadito quello che io ho sempre detto e pensato in questi 5 anni: questa è una piazza senza equilibrio. Dopo 5 partite sembrava di aver preso Mourinho, poi nelle ultime 5 sembra che la società abbia preso un brocco. Le voci che sono circolate non servono a nessuno e sono prive di fondamento».
«Spesso ho visto Zeman» – prosegue Sebastiani – «ma nessuno può dirmi di non prendere un caffè con un amico. Il caffè di qualche mese fa l'ho confermato, ma le voci che stanno circolando ultimamente sono completamente prive di fondamento».
Riguardo al futuro, tema controverso negli ultimi giorni, a breve scadranno i termini per i soci per effettuare l'aumento di capitale sociale pari a 4 milioni di euro. A breve l'apertura delle “buste” rivelerà chi ha versato e chi no: «lunedì mattina il cda farà una verifica. Non so ad oggi chi ha versato o no, so solo quello che abbiamo fatto io e l'Ad Danilo Iannascoli. Le quote non versate eventualmente potrebbero essere coperte da soci già presenti nel cda».

Andrea Sacchini