CALCIO

Verratti snobba la Juventus: «tornare in Italia? Sarebbe un passo indietro...»

L'ex Pescara insieme ad Immobile convocato da Prandelli per la Spagna

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1770

Verratti snobba la Juventus: «tornare in Italia? Sarebbe un passo indietro...»




PARIGI. Marco Verratti è sempre stato il sogno proibito di Napoli e soprattutto Juventus. Ciclicamente, dopo il flirt avuto 2 estati fa quando il calciatore era ancora di proprietà del Pescara, ogni tot di tempo si rincorrono insistenti voci di un possibile ritorno del talentino di Manoppello in Italia. Marco Verratti però a Parigi sta benissimo ed ha nuovamente allontanato ogni possibilità di giocare nella Juventus, club per il quale si è sempre dichiarato tifoso: «al Paris Saint Germain sto benissimo e non ho nessuna intenzione di lasciare la Francia. Ora come ora tornare alla Juventus sarebbe soltanto un passo indietro per la mia carriera. Da piccolo tifavo per la Juve, ma i progetti del Psg sono tra i più ambiziosi del mondo».
«Sono in un club che può vincere tutto nei prossimi anni» – ha continuato il centrocampista italiano sulle colonne del quotidiano francese L'Equipe – «e non penso proprio di cambiare».
Su un possibile trasferimento in futuro al Real Madrid di Ancelotti: «sono arrivato a Parigi soprattutto grazie ad Ancelotti che mi ha voluto, ma l'estate scorsa non c'è stato nessun contatto con il Real Madrid. Resta un club di livello mondiale ma il mio futuro lo vedo ancora a lungo al Psg».
Intanto Marco Verratti è tornato nell'elenco dei convocati del Ct Cesare Prandelli in vista dell'amichevole di lusso di mercoledì 5 marzo al Vicente Calderon di Madrid contro la Spagna. Insieme all'ex centrocampista della Primavera del Pescara è stato chiamato anche Ciro Immobile, bomber della conquista dell'ultima Serie A biancazzurra con Zeman. Prima convocazione in azzurro anche per il difensore del Parma Gabriel Paletta. Out per ragioni disciplinari Daniele De Rossi e Domenico Berardi, protagonisti di episodi molto discutibili nell'ultima giornata di campionato.
Convocati i Portieri Buffon (Juventus), Perin (Genoa) e Sirigu (Paris Saint Germain); i Difensori Abate (Milan), Astori (Cagliari), Barzagli (Juventus), Bonucci (Juventus), Chiellini (Juventus), Criscito (Zenit San Pietroburgo), De Sciglio (Milan), Maggio (Napoli) e Paletta (Parma); i centrocampisti Candreva (Lazio), Giaccherini (Sunderland), Marchisio (Juventus), Montolivo (Milan), Thiago Motta (Paris Saint Germain), Parolo (Parma), Pirlo (Juventus) e Verratti (Paris Saint Germain); gli attaccanti Cerci (Torino), Destro (Roma), Gilardino (Genoa), Immobile (Torino), Insigne (Napoli) e Osvaldo (Juventus).
Il ct spagnolo Del Bosque invece ha convocato i portieri Víctor Valdés (Barcelona), Iker Casillas (Real Madrid) e Reina (Napoli); i difensori Juanfran (Atlético), Azpilicueta (Chelsea), Jordi Alba (Barcelona), Sergio Ramos (Real Madrid) e Albiol (Napoli); i centrocampisti Busquets (Barcelona), Javi Martínez (Bayern), Xabi Alonso (Real Madrid), Xavi Hernández (Barcelona), Koke (Atlético), Thiago (Bayern), Pedro (Barcelona), Jesús Navas (Manchester City), Cesc (Barcelona), Silva (Manchester City) e Iniesta (Barcelona); gli attaccanti Negredo (Manchester City) e Diego Costa (Atlético).
Andrea Sacchini