CALCIO

Zeman-Pescara. Entro questa settimana la risposta definitiva del boemo

Chiaro Sebastiani: Zeman si decida in questi giorni

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2511

Zeman

Zeman




PESCARA. La lenta e lunghissima agonia del Pescara in questo campionato si è finalmente chiusa ieri sera allo stadio Adriatico con la sconfitta per 5-1 patita con la Fiorentina. Un torneo che ha visto battere dai biancazzurri molti record negativi che resistevano da lunghi anni, a partire dal maggior numero di sconfitte in Serie A (28, ndr), dal maggior numero di gol subiti (84, le stesse del Bari del 1940, ndr) e dal minor numero di punti conquistati nel girone di ritorno, soltanto 2.
Doveroso dunque voltare pagina e pensare già da subito all'anno prossimo. Il sogno per la panchina del Pescara resta ovviamente Zdenek Zeman, che nelle ultime settimane ha parlato più volte con gli altri vertici del sodalizio biancazzurro. Società però che dovrà essere abile in ogni caso a non compiere lo stesso errore della scorsa stagione: aspettare per lunghe settimane una risposta definitiva del boemo. Un'attesa fastidiosa che potrebbe compromettere i progetti tecnici per l'anno prossimo, che per forza di cose non potranno prescindere da un Pescara competitivo e pronto al riscatto dopo un anno disastroso sotto tutti i punti di vista.
Il patron Daniele Sebastiani è stato chiaro: «Zeman resta la scelta principale del Delfino che però non attenderà oltre la fine della settimana appena iniziata».
Il boemo, che da giorni temporeggia in attesa di novità da panchine più prestigiose dalla Serie A, non vorrebbe scendere di categoria ma di fronte ad un anno forzatamente sabbatico potrebbe anche sposare per la seconda volta il progetto biancazzurro. L'intesa con la Roma appare soltanto una formalità, con il club giallorosso prontissimo alla rescissione del contratto che lega il boemo ai capitolini fino a giugno 2014. La Roma, che nelle prossime settimane annuncerà il nuovo allenatore, parteciperebbe in parte all'ingaggio di Zeman, che verrebbe sostenuto in gran parte dal Pescara.
Con l'addio di Delli Carri e la ratifica ufficiale del contratto di Giorgio Repetto nei prossimi giorni, sono stati ormai quasi interamente definitivi e quadri tecnici. Repetto sarà a capo degli osservatori del Delfino ed insieme a Ruffini ed Acri avrà ampi poteri sul mercato.
Andrea Sacchini