CALCIO

2°Div/B. L'Aquila stringe i denti ma non basta: al 94esimo Melfi vince 2-1

Gara maledetta: per L'Aquila anche 2 espulsioni ed un rigore subito

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1734

L'Aquila calcio




MELFI. L'Aquila non sa più volare e cede 2-1 anche sul campo del Melfi. Nel primo tempo vantaggio dei padroni di casa al 37esimo con un calcio di rigore di Croce. Nella ripresa al 28esimo il pareggio di D'Amico prima della beffa atroce di Improta al quarto minuto di recupero.
Tanta rabbia ed amarezza in casa L'Aquila per una sconfitta incredibile, maturata all'ultimo minuto di recupero in doppia inferiorità numerica per i rossi rifilati a Rapisarda nel primo tempo e Mucciante nei secondi 45 di gioco.
Per gli abruzzesi ora è crisi nera con 2 soli punti racimolati nelle ultime 4 partite. Risultati negativi che hanno costretto gli aquilani a dire addio al secondo posto, con la terza piazza ora insidiata da Chieti ed Aprilia.
Nel primo tempo si segnalano 2 bei interventi di Testa che dice di no a 2 tentativi di Improta. Al 38esimo l'episodio che cambia la storia del match. Per fallo in area e giudicato chiara occasione da gol dall'arbitro, calcio di rigore per il Melfi e cartellino rosso per Rapisarda. Dal dischetto Croce non sbaglia per l'1-0. Qualche attimo prima del duplice fischio colpo di testa impreciso di Infantino.
Reazione sterile dell'Aquila, che però nella ripresa al 28esimo pareggia i conti con D'Amico, che sfrutta un goffo intervento del portiere Scuffia.
Al 33esimo altro episodio decisivo con il secondo rosso di giornata all'Aquila, con Mucciante che guadagna anzitempo gli spogliatoi.
Finale di grande sofferenza per gli abruzzesi in doppia inferiorità numerica. Al 42esimo intervento da campione di Testa su Improta, che però all'ultimo secondo di recupero insacca il gol del 2-1 definitivo. Doccia gelata per L'Aquila in una partita stregata sotto tutti i punti di vista.
Mister Ianni ha scelto il seguente undici titolare: Testa, Rapisarda, Ligorio, Agnello, Pomante, Mucciante, Improta, Iannini, Infantino, Carcione, Ciotola. A gara in corso hanno fatto il loro ingresso in campo D'Amico ed Ingrosso.
Con questo ko L'Aquila resta a 46 punti in classifica al terzo posto in compagnia dell'Aprilia e del Chieti. Derby d'Abruzzo previsto proprio alla ripresa del campionato (il 7 aprile, ndr) allo stadio Fattori dopo la pausa di Pasqua.


Andrea Sacchini