ANNA BELLI A CHIETI PER UN IMPORTANTE INCONTRO SCIENTIFICO ALL’UNIVERSITÀ

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1431

CRONACA. CHIETI. Organizzato dall’Inner Wheel di Chieti, interviene la scienziata che ha trovato l’origine dell’epilessia. Un importante evento scientifico è in programma domani, 19 ottobre, a Chieti. Annamaria Vezzani, la scienziata italiana che ha scoperto la molecola dell’origine dell’epilessia sarà ospite del International Inner Wheel di Chieti, per partecipare al convegno “Epilessia: nuove prospettive terapeutiche” in programma presso l’ Auditorium del Rettorato dell’Università “G. D’Annunzio”. Annamaria Vezzani, dell’istituto farmacologico Mario Negri di Milano, nel dicembre 2009 ha ottenuto il premio mondiale dell’American Epilepsy Society per i suoi studi sull’epilessia (prima donna in Europa ad ottenere tale riconoscimento) che potrebbe presto portare alla individuazione del farmaco risolutivo o addirittura al vaccino per l’epilessia. Qual è stata la scoperta della scienziata? La Vezzani ha dimostrato, che, quando si registrano gli attacchi epilettici, l’organismo reagisce elaborando sostanze, come la proteina HMGB1, che esprimono un segnale di pericolo e vengono generate dall’organismo per difendersi. Ma quando sono prodotte in eccesso provocano processi infiammatori che possono generare la patologia epilettica. Allora, se si impedisce alla molecola di comparire, la crisi epilettica si riduce del 50 – 70%. Bloccarla, dunque, potrebbe essere la terapia utile per tale patologia neurologica. Di questo e altro si parlerà nel corso dell’incontro di mercoledì, che avrà inizio alle 16,30. 19/10/2011 8.58