MANCANO CONSIGLIERI DI MAGGIORANZA, SALTA IL CONSIGLIO A PESCARA

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

572

POLITICA. PESCARA. E’ stata aggiornata a lunedì prossimo, 18 luglio, la seduta del Consiglio comunale di Pescara, ieri andata deserta per l’assenza del numero legale: il ritardo contemporaneo di alcuni consiglieri di maggioranza hanno impedito l’apertura dei lavori, che, dopo la seduta fiume di lunedì scorso, tornerà a riunirsi la prossima settimana. Ieri mattina era prevista la ripresa dei lavori dell’Assemblea: «superata e chiusa, all’alba di martedì scorso, la discussione generale sulla delibera di ratifica della prima variazione di bilancio, erano previste le dichiarazioni di voto e quindi l’espressione dell’aula», ha commentato Armando Foschi. «Ma precedenti impegni istituzionali hanno impedito ad alcuni consiglieri comunali di giungere puntuali in aula per il primo e il secondo appello, facendo saltare la seduta che però, in conferenza dei capigruppo, era già stata fissata in aggiornamento a lunedì prossimo, 18 luglio, quando torneremo in aula per ricominciare la discussione di merito sulle delibere poste all’ordine del giorno, nonostante il becero ostruzionismo che sicuramente l’opposizione di centro-sinistra tenterà di riattuare, senza alcuno scrupolo per quegli atti strategici e importanti per lo sviluppo della città previsti in scaletta, compresa la delibera di indirizzo del Piano particolareggiato 2». 16/07/2011 9.18