CITTA’ SANT’ANGELO. LE TELECAMERE PER COMBATTERE IL VANDALISMO

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

482

CRONACA. CITTA’ SANT’ANGELO. Un cavalluccio a molla decapitato nel giardino comunale, i bagni imbrattati di scritte: dalla dichiarazioni d'amore a espressioni più volgari. Di recente scritte anche sui muri del teatro e del comune. L'amministrazione annuncia così la "tolleranza zero" per tutelare il patrimonio artistico della città, e in particolare del borgo che è nel club nazionale di tutela dedicato ai più belli d'Italia. Diverse aree della città sono già videosorvegliate, e progressivamente il servizio verrà ampliato anche per garantire la sicurezza dei cittadini e favorire la lotta ai reati minori. Il piano di video sorveglianza urbana con telecamere a circuito chiuso già interessa diverse aree del centro storico, da Corso Vittorio Emanuele a Piazza IV Novembre, poi tutte le scuole elementari del territorio e Marina, nell'area pubblica tra Via Salara e Via Antinori.14/06/2011 8.12