Violenza sessuale: restano in carcere due ragazzi pescaresi

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

828

CRONACA. PESCARA. Restano in carcere i due ragazzi di 15 e 16 anni arrestati giovedì scorso con l'accusa di avere abusato, nel maggio scorso, in una casa abbandonata di un paese del pescarese, di una quattordicenne. Lo ha deciso il gip del Tribunale dei minorenni dell'Aquila, Silvia Reitano, che ha respinto l'istanza di revoca della misura cautelare presentata dai legali della difesa, che ora ricorreranno al Tribunale del Riesame. Per il gip sussiste ancora il pericolo di reiterazione del reato. Durante l'interrogatorio, i due giovani avevano parzialmente ammesso le proprie responsabilità. Sempre nel corso dell'audizione davanti ai magistrati sarebbero emerse delle nuove posizioni che ora dovranno essere chiarite. 22/09/2010 15.07