AVEZZANO, CASA POUND CONTRO IL CIRCO DI LIDIA TOGNI

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1783

 CRONACA. AVEZZANO. “Loro non si divertono”. Questo è lo slogan che compare su centinaia di volantini che La Foresta Che Avanza, gruppo ecologista di CasaPound Italia, ha usato per coprire i manifesti del Circo durante la notte. «Ci riferiamo agli animali tenuti in cattività, sfruttati e privati della dignità soltanto per fare spettacolo», ad affermarlo è Ercole Marchionni, responsabile abruzzese de La Foresta Che Avanza.  «Chiediamo – continua Marchionni -  che i  milioni di euro di contributi statali che i circhi ricevono ogni anno grazie alla legge 163 del 1985, vengano concessi esclusivamente ai circhi che non sfruttano animali. Come contribuenti non siamo disposti a finanziare queste barbare pratiche. Chiediamo inoltre  che le amministrazioni locali si dimostrino sensibili  al problema impedendo che nei loro comuni sostino questi carrozzoni della sofferenza». 12/05/2011 8.57