CONTRAFFAZIONI: GUARDIA FINANZA PESCARA SEQUESTRA 8.300 CAPI

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1157

  CRONACA. PESCARA. Oltre 8.300 capi contraffatti di famosi marchi sono stati sequestrati dalla guardia di finanza di Pescara nella zona di Portanuova. Con l'accusa di illecita introduzione e commercializzazione sul territorio di merce con marchi contraffatti è stato denunciato un cinese, con regolare permesso di soggiorno. Secondo gli inquirenti, molto probabilmente riforniva i tanti venditori ambulanti extracomunitari che, in questo periodo, iniziano ad affollare la riviera, vendendo questo tipo di capi. L'operazione è scattata la scorsa notte. Nel corso di ordinari servizi di controllo, i finanzieri hanno notato una persona che, con fare sospetto, caricava voluminosi cartoni su un furgone nei pressi di via Italica. A questo punto, hanno deciso di intervenire, scoprendo a bordo del mezzo, borse, portafogli e calzature, tutti rigorosamente contraffatti. In seguito a successivi controlli, sono riusciti a sequestrare un intero magazzino ricolmo di merce contraffatta, destinata a rifornire il fiorente mercato cittadino. Le indagini della guardia di finanza di Pescara, guidata dal colonnello Mauro Odorisio, continuano ora per individuare eventualmente altri responsabili. 29/04/2011 17.08