BREVE

BARATTELLI SI SOSPENDE DA ANCE DOPO CONDANNA

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

31

L'AQUILA. Il presidente dell'associazione nazionale costruttori edili (Ance) della provincia dell'Aquila, Ettore Barattelli, si è autosospeso dall'incarico. La decisione presa "con grande senso di responsabilità", come si legge in una nota dell'associazione, in seguito alla condanna a un anno e mezzo di reclusione comminata ieri sera dal tribunale dell' Aquila nel processo sull'appalto per la ristrutturazione della Caserma Campomizzi con l'accusa di truffa ai danni dello stato. La commessa post terremoto di 11 milioni di euro è stata assegnata dal provveditorato alle opere pubbliche. "Il provvedimento di autosospensione, consente di tutelare l'Associazione degli edili da ogni possibile risvolto legato alla vicenda giudiziaria", continua la nota dell'Ance. Nella tarda mattinata di oggi si è riunita la Giunta Esecutiva di Ance L'Aquila, convocata in seduta straordinaria ed urgente che ha proceduto, come da Statuto, ad assegnare nel frattempo le funzioni di Presidente al vicepresidente Vicario, Tullio Genesio. È inoltre, in corso di convocazione una seduta straordinaria e urgente del Consiglio Direttivo "per le comunicazioni di rito e le conseguenti collegiali valutazioni in merito alla vicenda". Al lavoro i legali "per verificare i profili di incompatibilità della condanna con la carica di presidente". Barattelli, condannato al pari del collega Romano Marinelli (due anni), a fronte di 8 assoluzioni, ha annunciato, attraverso il suo legale Antonio Milo, ricorso in appello e la volontà di rinunciare alla prescrizione "per dimostrare la sua estraneità ai fatti".