BREVE

RESTITUZIONE TASSE, ALTRI RICORSI DA ANIEM

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

46


L'AQUILA. Si allarga il fronte dei ricorsi al Tar contro la restituzione delle tasse sospese nel cratere del sisma avvenuto a L'Aquila ad aprile 2009 e richieste a circa 350 imprese e partite iva contro la quale ieri c'e' stata gia' udienza per le istanze presentate da associazioni di categoria (costruttori aquilani e Apindustria), Comune di L'Aquila e Regione Abruzzo. Mentre il Tar si e' riservato una decisione sulla prima trance, ieri l'Associazione nazionale piccole e medie industrie edili e manifatturiere (Aniem) provinciale del capoluogo d'Abruzzo, a nome di otto imprese, tra associate e non, ha presentato ricorso contro la nomina del Commissario Straordinario per il recupero delle somme nominato dal governo italiano in esecuzione della decisione della Commissione Europea che considera la sospensione aiuti di stato. Le otto imprese hanno ricevuto cartelle esattoriali per complessivi quattro milioni di euro. L'udienza e' stata fissata per il prossimo 9 maggio. "Era doveroso - ha spiegato il presidente di Aniem L'Aquila, Danilo Taddei, - essere al fianco ed a supporto delle associate in questa delicata fase di una vicenda che rischia di mettere in ginocchio un intero territorio". Aniem L'Aquila e le altre imprese ricorrenti sono difese dagli avvocati aquilani Mario Lepidi e Fabrizio Fiaschetti, e dagli avvocati Antonio Boschetti ed Angelo Cuva del foro di Chieti.