BREVE

SACCI-CEMENTIR ANCORA SCIOPERO NEI CEMENTIFICI

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

38




ROMA. Sciopero venerdì in tutti i siti produttivi Cementir-Sacci, con presidi dei lavoratori sotto le sedi delle Regioni interessate (Abruzzo, Lazio, Marche, Piemonte, Puglia e Toscana) e la richiesta di un incontro urgente al ministero dello Sviluppo Economico: è questa la reazione dei sindacati delle costruzioni FenealUil, Filca-Cisl, Fillea-Cgil, e dei trasporti Filt-Cgil, Fit-Cisl, UilTrasporti, - che lo spiegano con un comunicato - «all'atteggiamento dell'azienda che ha abbandonato il tavolo di trattativa nel corso dell'incontro di questo pomeriggio a Roma, presso la sede di Unindustria».

I sindacati annunciano anche «lo stato di agitazione su tutto il territorio nazionale, bloccando straordinari e flessibilità».

«Ad oltre un mese dall'annuncio dell'azienda di licenziare 260 lavoratori - sottolinea la nota - abbiamo avuto solo due momenti di confronto con i vertici dell'azienda».

Ed oggi, sostengono i sindacati, il gruppo «ha superato il segno chiedendo di affrontare in due momenti diversi la situazione di Cementir Italia e quella di Sacci, acquisita nello scorso luglio».