EVADE DAI DOMICILIARI DOPO 2 RAPINE, FINISCE IN CARCERE

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

12

CRONACA. PESCARA. Identificato lo scorso 7 luglio dalla Squadra Mobile di Pescara quale autore di due rapine compiute nello stesso ufficio postale di via de Amicis, era stato sottoposto ai domiciliari ma ora e' finito in carcere, al "San Donato", per evasione. Si tratta di un 27enne nato ad Atri ma residente a Pescara che alla polizia aveva reso piena confessione. In particolare il giovane, che in entrambe le rapine aggravate aveva sempre agito col volto travisato ed armato di coltello, aveva messo a segno il primo colpo il 18 aprile scorso: bottino 570 euro. Era poi fuggito dopo aver rubato una bicicletta parcheggiata nei pressi dell'ufficio. Nella seconda rapina, compiuta 8 giorni dopo (il 26 aprile) era riuscito a farsi consegnare dagli impiegati 277 euro. Ulteriori particolari saranno forniti nel corso della conferenza stampa che si terra' alle ore 11 presso la sala conferenze del Reparto Prevenzione Crimine Abruzzo di Pescara, nel centro polifunzionale 'Fanti'.