BREVE

MERCATONE UNO: DA GIUGNO RIAPERTURA ANCHE PER SAN GIOVANNI TEATINO

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

75

 

ROMA.  Il bando per la vendita dei compendi aziendali che riguarderà l'intero perimetro dei punti vendita. Il ritorno all'operatività, tra le diverse riaperture, anche del punto vendita di Mappano, nel Torinese, e la proroga della cassa integrazione straordinaria in continuità dal prossimo 6 aprile. Questi, in sintesi, i punti emersi dall'incontro, al ministero dello Sviluppo economico, tra commissari delle società in amministrazione straordinaria del Gruppo Mercatone Uno, i sindacati ed i rappresentanti di gran parte delle Regioni interessate. Nel corso della riunione i commissari - Stefano Coen, Ermanno Sgaravato e Vincenzo Tassinari - hanno illustrato il programma autorizzato dal Mise lo scorso gennaio tra cui, spiega una nota, "la pubblicazione del bando di gara per la vendita dei compendi aziendali che riguarderà l'intero perimetro composto da tutti i 79 Punti di vendita" compreso "l'ex Tre Stelle di Beinasco", nel Torinese, entrato in procedura. Al summit, viene sottolineato, è stato "ribadito che, entro giugno, saranno riattivati i punti di vendita, attualmente sospesi, di Beinasco, nel Torinese, Sambuceto nel Teatino, Misterbianco, nel Catanese e, in presenza delle necessarie condizioni organizzative e sociali, anche quello di Arzano, nel Napoletano. I commissari hanno inoltre comunicato la riapertura di un quinto punto di vendita, individuato nella struttura di Mappano, nel Torinese". Queste riaperture, prosegue la nota, "consentiranno di richiamare numerosi lavoratori attualmente sospesi in Cigs a zero ore, che verrà prorogata in continuità alla scadenza del prossimo 6 aprile". Infine è stato riconosciuto che, "grazie alla collaborazione ed al senso di responsabilità di tutti i soggetti coinvolti" è stato possibile "garantire la continuità del Gruppo e la salvaguardia dei livelli occupazionali, circostanze, tutt'altro che scontate, all'avvio della Procedura".