BREVE

PORTI: GIUNTA, DOSSIER SU CORRIDOIO CIVITAVECCHIA-PESCARA

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

24

ABRUZZO. La Giunta regionale, nell'odierna seduta presieduta dal presidente Luciano D'Alfonso, ha approvato la proposta di modifica ed integrazione al Piano strategico nazionale della portualità e della logistica e lo schema di decreto legislativo recante "Riorganizzazione, razionalizzazione e semplificazione della disciplina concernente le autortà portuali di cui alla legge 28 gen. 1994 n.84". Nello specifico, è stato approvato il dossier sul corridoio Civitevecchia-Pescara-Ortona che mette in evidenza i punti di forza della collocazione dei porti abruzzesi con l'Autorità portuale di sistema Mar Tirreno Centro settentrionale di Civitavecchia. In particolare, la Regione Abruzzo propone l'alleanza e quindi l'annessione dei porti di Pescara e Ortona all'istituenda Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro-Settentrionale che include i porti di Civitavecchia, Fiumicino e Gaeta, per realizzare il collegamento tra il Mare Adriatico e il Mar Tirreno e consentire all'Italia Centrale, mediante le Regioni Lazio e Abruzzo, di operare come ponte naturale tra i Balcani e l'Europa Occidentale.

Nell'individuare la migliore dimensione possibile per coniugare l'efficienza e l'aumento della competitività dei porti abruzzesi con una adeguata funzione di raccordo con i territori ed i mercati, si reputa che l'inserimento degli scali di Pescara e di Ortona nell'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centrale facente capo ad Ancona non sia del tutto idonea a realizzare tale operazione poichè sono diversi i bacini di riferimento territoriale.