BREVE

CAUSÒ DANNI AL PAZIENTE, DENTISTA A PROCESSO

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

65

TERAMO. Nel mettergli quegli impianti ortodontici non avrebbe rispettato i protocolli, causando al paziente dei problemi permanenti. Un'accusa che questa mattina è costata ad un dentista di Roseto (Teramo) il rinvio a giudizio per lesioni gravi, con la prima udienza del processo fissata per il 7 ottobre e con la parte offesa che, rappresentata dall'avvocato Tommaso Navarra, si è già costituita parte civile. La vicenda per la quale il professionista rosetano è finito a processo risale a maggio 2014 quando avrebbe ricevuto nel suo studio un 64enne che aveva necessità di mettere alcuni impianti volti ad una riabilitazione protesico funzionale dell'apparato dentale. Impianti che, secondo l'accusa, sarebbero stati realizzati con imperizia e non rispettando i tempi necessari tra un intervento e l'altro. Imperizia che avrebbe causato al paziente un'infezione e soprattutto dei problemi permanenti alla mandibola. Accuse che al termine dell'udienza preliminare davanti al gup Roberto Veneziano sono costate al professionista il rinvio a giudizio.