BREVE

LITE TRA AUTOMOBILISTI ALL'AQUILA FINISCE IN PROCESSO

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

26

 

L'AQUILA. Un ventottenne aquilano, G. F. E. è stato denunciato dalla polizia dell'Aquila per "lesioni personali, ingiurie, minacce e danneggiamento" e sarà per questo processato. L'uomo è accusato di aver aggredito fisicamente, ingiuriato e minacciato un automobilista, da cui riteneva di aver subito un torto, nonché di avergli danneggiato l'auto prendendola a calci. I fatti si sono verificati nel 2015: due autovetture si incrociano nella piazza di un piccolo centro della immediata periferia cittadina, uno dei due conducenti è convinto che l'altro abbia eseguito una manovra pericolosa. Lo segue per un paio di chilometri finché entrambi si fermano e scendono dalle rispettive auto per un chiarimento. A questo punto volano parole grosse, uno dei due, il più giovane, rivolge frasi ingiuriose e minacciose nei confronti dell'altro: dalle parole si passa poi ai fatti ed i due si spintonano fino a cadere ed arrivare allo scontro fisico con calci e pugni. Non contento, il giovane prende poi a calci la macchina dell'altro, procurando la rottura dello specchietto laterale sinistro e varie ammaccature. Il ragazzo, senza precedenti penali, è stato raggiunto da un atto di citazione a giudizio emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di L'Aquila, e sarà quindi processato.