BREVE

ACQUA: CAM RIDURRÀ EROGAZIONE A 9 COMUNI DEL CICOLANO

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

13

AVEZZANO. Dopo che è stato disatteso il pagamento del debito per la fornitura idrica (3,9 milioni di euro) da parte della Regione Lazio, la governance del Cam impegnata nel mettere in ordine i conti riavvia le procedure per ridurre il flusso di acqua verso i 9 Comuni del Cicolano: Borgorose, Collalto Sabino, Collegiove, Fiamignano, Marcetelli, Nespolo, Pescorocchiano, Petrella Salto e Camerata Nuova. L'erogazione in formato ridotto - comunicata con largo anticipo all'Amministrazione Zingaretti, il Prefetto di L'Aquila, il Vice Prefetto di Rieti, nonché alla Regione Abruzzo e all'Ato 2 marsicano - a meno di accredito delle somme dovute entro il 28 dicembre, farà scattare la riduzione del 50% dell'attuale fornitura idrica.

«Avevamo concesso fiducia all'impegno assunto dall'assessore regionale alle infrastrutture e ambiente della Regione Lazio, Fabio Refrigeri», dicono dal Cam, «di onorare gran parte del debito, 1 milione e 500 mila euro entro il 10 dicembre, e di attivare un tavolo di confronto per definire un piano di rientro dell'intera somma per la settimana successiva, ma non siamo stati ripagati con la stessa moneta. A tutt'oggi abbiamo ricevuto solo 467 mila euro».