BREVE

BIMILLENARIO MORTE OVIDIO DIVENTA EVENTO INTERESSE NAZIONALE

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

31

SULMONA. Il Bimillennario della morte del poeta Ovidio è stato riconosciuto evento di interesse nazionale. Lo ha deciso ieri pomeriggio il Comitato storico-scientifico degli anniversari di interesse nazionale presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, presieduto dall'ex presidente del Senato, Franco Marini. Lo hanno annunciato oggi in conferenza stampa il sindaco Giuseppe Ranalli e il presidente del Consiglio comunale, Franco Casciani. Il riconoscimento apre le porte all'organizzazione di eventi per Ovidio di caratura nazionale ed internazionale, saranno coinvolte nel progetto le tre città che hanno visto Ovidio protagonista: Sulmona, Roma e Costanza, l'antica Tomi. Questa mattina sono stati a Sulmona, proprio per pianificare i progetti legati agli eventi, il professore Paolo Fedeli dell'Università di Bari e Accademico dei Lincei e il professore Domenico Silvestri, dell'Università L'Orientale di Napoli. Tutto ruoterà intorno al convegno internazionale di studi ovidiani e al Certamen Ovidianum. Dieci giorni intensi di incontri per approfondire la figura e l'opera del Vate sulmonese. Incontri internazionali, manifestazioni sportive con le Ovidiadi di atletica, eventi teatrali e musicali, con trasferte anche negli Stati Uniti, a Boston, all'Università di Harvard e in Gran Bretagna con una mostra alla National Gallery sulle Metamorfosi e ancora a Costanza, la vecchia Tomi, in Romania faranno parte degli eventi in cui saranno coinvolte tutte le forze politiche culturali e sportive della città e della Regione.