BREVE

VASTO, SEQUESTRI GDF IN COMUNE: «SINDACO RIFERISCA IN AULA»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

22

POLITICA. VASTO. Nelle scorse settimane il Comune di Vasto è stato oggetto di interesse da parte della Guardia di Finanza, che ha sequestrato alcuni documenti  relativi agli eventi estivi per gli anni 2007/2015.
A seguito dell’esposto di un privato cittadino relativo a fatti accaduti  nel 2013 (procedura di affidamento diretto e non di regolare gara) è stato avviato un filone di indagine che, al momento, ha causato l’invio 
di due avvisi di Garanzia. Il M5S Vasto a questo punto esprime perplessità nei confronti di un sindaco che viene definito «inopportunamente silente» e che «a distanza di diverse settimane  dall’accaduto non ha ancora espresso una presa di posizione al riguardo. Auspichiamo che le indagini in corso possano essere concluse in tempi brevi e ci impegniamo a monitorare l’iter della vicenda giudiziaria  affinché il tutto non cada nel dimenticatoio della politica, fino a seguirla, se del caso, anche in superiori gradi di giudizio.
Chiediamo, intanto, al primo cittadino di riferire su quanto sinora emerso, poiché è nel pieno diritto di tutti i cittadini sapere se la pubblica amministrazione abbia assolto ai propri doveri nel rispetto della legalità, soprattutto a seguito di un evento che ha inferto, con il recente blitz della Guardia di Finanza, una brutta ferita al Palazzo comunale, che dovrebbe essere sede di un’amministrazione onesta e 
trasparente».