BREVE

SISMA L'AQUILA: SCESO DA GRU OPERAIO CHE MINACCIAVA SUICIDIO

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

19

L'AQUILA. Conclusa dopo sei ore, con una denuncia per esercizio arbitrario delle proprie ragioni, la protesta di un operaio egiziano che ha oggi minacciato di gettarsi dalla gru di un cantiere del centro storico dell'Aquila (è la seconda volta in tre giorni) per ottenere compensi arretrati. Lo hanno convinto a desistere il dirigente della squadra Volante della Questura dell'Aquila ed alcuni rappresentanti della Feneal Uil, federazione dei lavoratori edili. Proprio con l'assistenza del sindacato, nei prossimi giorni l'operaio potrà determinare se e quanto spetta a lui e alcuni suoi colleghi addetti di una ditta di ponteggi. L'operaio, Alla Gomaa Abdel Eid, 31 anni, afferma che le spettanze arretrate si aggirino sui 40mila euro; l'imprenditore per il quale lavorava ritiene invece che non sia così e per questo lo avrebbe denunciato.