BREVE

APPALTI TRASPARENTI, GARE TELEMATICHE AL CAM

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

10

CRONACA. AVEZZANO. Appalti a massima trasparenza al Cam, dove il vecchio e farraginoso modello in formato busta chiusa è stato soppiantato da un velocissimo software che gestisce tutte le procedure di gara, in particolare quelle al massimo ribasso, nella più “completa autonomia decisionale”. La via telematica più sicura, più veloce e, soprattutto, a discrezionalità zero, che potrebbe rappresentare una rivoluzione nazionale, ha superato brillantemente i primi test, generando “ottimi risultati” in termini di risparmio per il Consorzio Acquedottistico Marsicano, come ad esempio per la gara del collettore fognario tra il centro turistico di Camporotondo e il depuratore del Comune di Cappadocia (fortemente voluta dall’amministrazione capitanata dal sindaco Lucilla Lilli) assegnata, in via provvisoria, con il 31,68% di ribasso sul prezzo posto a base d’asta di 318 mila euro.  «Il protagonista principale delle procedure», sottolinea l’amministratore delegato del Cam, ingegner Giuseppe Venturini, «è stato il software, che ha gestito in automatico tutte le fasi, fino all’aggiudicazione dell’appalto: la mano umana è stata di ausilio solo per la compilazione del verbale finale della seduta pubblica registrata. La gara in versione telematica, alla quale hanno partecipato ben 37 ditte, è stata chiusa in soli due giorni e mezzo di lavoro, un vero e proprio record, con un notevole abbattimento dei costi (100mila euro) che potremo destinare ad altri interventi nel settore». 
La quota del ribasso di gara, infatti, previa autorizzazione della Regione, sarà investita per altre opere di miglioramento del sistema.