BREVE

IRPEF, BRACCO PROPONE ESENZIONI PER FASCE Più DEBOLI

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

15

ABRUZZO. Niente Irpef alle famiglie con due figli a carico e il cui reddito annuale non superi i 30mila euro. Niente Irpef alle famiglie con un figlio disabile a carico e il cui reddito annuale non superi i 45mila euro. E’ questa la proposta di legge che il Consigliere regionale del Gruppo Misto Leandro Bracco ha presentato questa mattina alla stampa.

Secondo la proposta di legge, il mancato gettito per le casse abruzzesi conseguente al taglio dell’Irpef per i nuclei familiari meno abbienti della popolazione sarebbe compensato grazie agli introiti provenienti dall’aumento di tassazione di coloro i quali, come i Consiglieri regionali dell’Abruzzo, hanno un reddito annuale superiore ai 100mila euro. «Con questa proposta di legge, la classe politica abruzzese si ritroverà a un bivio. A parole infatti tutti si dicono sensibili verso le problematiche che affliggono le famiglie meno abbienti e dicono di volersi adoperare per risolvere il problema. Ora hanno la possibilità di tramutare le loro buone intenzioni in fatti concreti. Quali fatti? Farsi carico dell’Irpef delle famiglie con figli e reddito basso e di quelle che hanno un figlio disabile. E’ infatti doveroso ma soprattutto equo a livello fiscale – conclude Bracco – che chi ha di più paghi di più mentre chi ha poco o nulla paghi poco o nulla».