BREVE

USI CIVICI, SCOPPIA CONTENZIOSO TRA SAN BENEDETTO E PESCINA

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

71

AVEZZANO. Il comune di San Benedetto dei Marsi chiede un risarcimento per i 70 anni di sfruttamento dei terreni di uso civico utilizzati secondo l' amministrazione "impropriamente" dal comune di Pescina. Il contenzioso amministrativo è stato promosso davanti al commissario per gli usi civici della regione Abruzzo sulla scorta di un titolo di possesso di tali terreni da parte di San Benedetto dei Marsi dal 1945, ossia dal distacco dal comune di Pescina. Secondo il sindaco di San Benedetto Dei Marsi, Quirino D'Orazio, il comune di Pescina ha ottenuto proventi per l' affidamento dei terreni a società ed enti che hanno realizzato sugli stessi opere strategiche, quali gasdotti, elettrodotti e linee ferroviarie. "Nell'atto abbiamo sollecitato - ha riferito il sindaco - la sospensione dei pagamenti dei benefit che queste società versano al comune di Pescina fino a quando il giudice non entrerà nel merito, e qualora avessimo ragione abbiamo chiesto il risarcimento per il passato compreso di interessi e il 50 per cento dei benefit futuri".