BREVE

D'ALFONSO: «TUTTO L'ABRUZZO AVRÀ BANDA ULTRA LARGA»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

148

 L'AQUILA. «Copriremo tutto l'Abruzzo con la banda ultra larga, anche i Comuni più piccoli. Lo riteniamo un obbligo del ventunesimo secolo, così come nel Novecento era un obbligo costruire strade e ponti». Lo ha detto  il Presidente della Giunta regionale Luciano D'Alfonso, intervenendo all'incontro convocato dall'assessore Dino Pepe con i Comuni interessati presso la Provincia di Pescara. Alla riunione erano presenti anche il direttore dell'Arit Andrea Grilli, il responsabile del procedimento ing. Carlo Visca, il direttore del Dipartimento sviluppo economico e politiche agricole Antonio Di Paolo e l'ing. Vincenzo Ferrara di Infratel.

«Stiamo cercando un gestore di valenza nazionale - ha aggiunto il Presidente - e presto lo individueremo perché le risorse ci sono: oltre ai 25 milioni concessi dalla Regione con il Piano di sviluppo rurale ne abbiamo rimodulati 24 dai FAS 2007/2013 e ne prenderemo altri 26 dai POR, per un totale di 75 milioni. Infine mi farò carico - ha concluso D'Alfonso - del fatto che le imprese esecutrici dell'opera riparino le strade che bucheranno nel corso dei lavori».

 L'intervento è stato approvato dalla Giunta con delibera n. 492 del 25 luglio 2014, subito dopo l'insediamento dell'attuale Governo regionale. Infratel, la società in house del Ministero dello Sviluppo economico che coordina il Piano nazionale Banda ultra larga, ha pubblicato il bando europeo nell'agosto del 2014, individuando i contraenti Eds Infrastrutture e l'ati Mazzoni-Icot.