BREVE

LUI LI ACCUSA DI FURTO, LORO LO PESTANO: APERTO PROCESSO

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

412

 

TERAMO.  Sono accusati di aver pestato un ragazzo molisano di 22 anni, "reo" di aver accusato uno di loro di avergli rubato il portafoglio. Una vicenda per la quale otto giovani teramani sono finiti a processo per lesioni aggravate, con la prima udienza che si è svolta questa mattina davanti al giudice monocratico Carla Fazzini. Tra gli otto imputati anche alcuni ultras del Teramo e alcuni ragazzi già coinvolti in altri procedimenti per gli scontri tra rossi e neri che alcuni anni fa infiammarono la città. I fatti contestati agli imputati risalgono al luglio del 2012 e si sono svolti tra piazza Martiri e le vie limitrofe. Secondo quanto denunciato all'epoca all'epoca l'aggressione avvenne dopo una discussione tra la vittima ed uno degli imputati per un portafoglio sparito. Discussione sfociata presto in un pestaggio, almeno secondo l'accusa, con gli imputati che avrebbero aggredito il ventiduenne a più riprese, colpendolo con calci e pugni anche mentre si trovava a terra. Il giovane, medicato al pronto soccorso, riportò una frattura dell'omero e trenta giorni di prognosi.