BREVE

RAPINA CON LESIONI, MAROCCHINO CONDANNATO A CINQUE ANNI

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

390

 

TERAMO. Cinque anni per rapina impropria, lesioni aggravate e violazione di domicilio. È la condanna inflitta oggi in primo grado, dal Tribunale di Teramo, a Youssef Berrouan, marocchino di 27 anni, difeso dall'avvocato Odette Frattarelli, per una vicenda che risale al 2012. Secondo l' accusa il giovane, che si era introdotto in un'area privata per rubare materiali ferrosi, una volta scoperto dal proprietario l'avrebbe prima colpito con un tubo di ferro per poi cercare di investirlo con un autocarro. Il pm di udienza, il sostituto Bruno Auriemma, aveva chiesto una condanna a sei anni. La difesa ha già annunciato ricorso in appello.